Ultimi eventi

Novità dalla galleria

DIGITAL BLACK, IL BLACK FRIDAY DI ART VERONA

News del 25/11/2020

Nonostante le restrizioni dovute dalla situazione sanitaria internazionale, Art Verona quest’anno non si ferma del tutto ma propone una nuova versione digitale alla quale siamo felici di partecipare anche noi.

 

In programma, per questa edizione digitale ci sono diversi appuntamenti interessantissimi e il primo è il Black Friday.

Digital Black, questo è il nome dell’evento on line di Art Verona previsto per venerdì 27 novembre, propone un’opera per ciascuna galleria a un prezzo speciale.

Noi aderiremo alla proposta con un dipinto di Renato Guttuso: Natura morta con fornelletto un olio su carta intelata del 1959 che misura 60 x 77 cm.

Si, avete capito bene, si tratta della quarta opera che proponiamo scontata per il Black Friday, oltre alle tre già inviate con l'ultima newsletter! (non siete ancora iscritti alla nostra newsletter? Cosa aspettate?)

Per iscrivervi e visionare il pezzo e le sue caratteristiche visitate www.artverona.it/.

Dalle 9.00 di venerdì 27 potrete registrarvi sul portale sopraindicato ed accedere all’offerta straordinaria che sarà disponibile solo fino alle 24 dello stesso giorno.

Non perdete questa occasione!


BLACK FRIDAY!

News del 21/11/2020

Per alleggerire questa difficile stagione invernale e per sopperire alla mancanza di occasioni di incontro dovute alla perdita della stagione fieristica, stiamo preparando diverse belle novità con le quali vi accompagneremo per tutto l’inverno.

La prima è l’ormai consueto Black Friday.

Sono tre le opere che vi proponiamo con uno sconto addirittura del 30%

 

Renato Guttuso, Femminilità, 1984, china, acquerello e acrilico su carta, cm. 37 x 51 

AUTENTICA ARCHIVI GUTTUSO

PUBBLICAZIONI

-          Renato Guttuso, dipinti, tecniche miste, disegni, litografie e incisioni, 1938-1985., Li Art Arte contemporanea, Palermo, 2005

-          Catalogo della mostra “Io, Renato Guttuso”, Noto, Museo Civico, Ex convento di Santa Chiara, 2020, pag.46

ESPOSIZIONI

-          2005 Palermo

-          2020 Noto

6.500 € -30 %   4.550 €

 

Renato Guttuso, Boscaioli, 1957, pastelli su cartoncino, 50 x 70

AUTENTICA ARCHIVI GUTTUSO

10.000 € -30%   7.000 €

 

Alberto Manfredi, Paesaggio, 1973, olio su tela, 100 x 110

15.000 € - 30%   10.500 €

 

L’offerta sarà valida dalla ricezione di questa newsletter fino a martedì 1° dicembre

 


ART PARMA FAIR 2020

News del 29/09/2020

Inizia la stagione fieristica!

Per due fine settimana 3-4 / 9-10-11 ottobre, saremo presenti ad Art Parma Fair, Padiglione 7, stand 71

Gli orari della manifestazione saranno sempre 10.00 - 19.00

Parma, polo fieristico, ingresso OVEST

Per più informazioni non esitate a contattarci o a visitare 

www.artparmafair.it


STORIE DI COLLEZIONISMO, episodio 4

News del 30/07/2020

Oggi condividiamo con voi una chiacchierata con Mario, un amico collezionista di Milano appassionato di disegni.

Buona lettura!

 

Mario, Milano

D: Che tipo di collezionista sei? Come ti definiresti?

R: Sono un “collezionista per caso”! Ho iniziato a interessarmi all’arte grazie ad un amico che mi ha introdotto nel mondo delle Gallerie. 

Mi sono documentato leggendo libri specializzati e visitando Gallerie e Musei per comprendere maggiormente i vari tipi di pittura del 900. 

Poi ho fatto scelte, ho acquistato i primi quadri, ho sempre comprato quello che mi piaceva: non ho mai scelto un’opera in base alla sua potenziale rivalutazione nel tempo.

Spesso nel mercato dell’arte fanno strada gli artisti più “pompati” dai grandi galleristi, non chi ha veramente più talento.

 

D: Come scegli un’opera d’arte e perché decidi di acquistarla?

R: Scelgo un’opera soprattutto perché mi piace. Per me non è importante la tecnica, che sia un disegno o un dipinto, l’importante è che scatti il “colpo di fulmine”

 

D: Qual è l’opera a cui sei più legato e perché? Raccontami la tua collezione.

R: In realtà non ho un’opera prediletta, piuttosto due artisti prediletti:

uno è Remo Brindisi, di cui ho un discreto numero di opere; l’altro è Mario Sironi, che mi piace di più, ma di cui ho soltanto disegni. Purtroppo l’ho conosciuto tardi, quando le sue opere avevano già prezzi importanti.

La mia collezione non ha una linea guida, però posso dire che mi piacciono molto i disegni: trovo che descrivano meglio il personaggio dell’artista rispetto alle opere ad olio ed inoltre hanno un prezzo decisamente inferiore.

Fra i miei disegni ci sono opere di Klimt, Magritte, Sironi, Brindisi, Guttuso, de Chirico, Carrà, Fontana e diverse opere di futuristi.

 

D: Che suggerimento daresti ad un neo collezionista?

R: Documentarsi, frequentare Gallerie e Musei.

Farsi consigliare da qualche gallerista amico al momento dell’acquisto… per non prendere certi abbagli che ho preso io sull’onda dell’entusiasmo!

 

 


"IO, RENATO GUTTUSO", UNA MOSTRA MONOGRAFICA AL MUSEO CIVICO DI NOTO

News del 04/07/2020

siete in partenza per le vacanze? Le state programmando?

Aggiungete fra le vostre mete una visita in Sicilia alla splendida città di Noto che è patrimonio Unesco dell’Umanità.

Molte delle nostre opere di Guttuso sono esposte in una stupenda mostra monografica al Museo Civico cittadino, nell’ex Convento di Santa Chiara fino all’11 ottobre.

“Io, Renato Guttuso”, la mostra organizzata da Sikarte, con la direzione artistica di Lorenzo Cantarella e Graziana Papale, patrocinata dal Comune di Noto e curata da Giuliana Fiori, è un racconto visivo composto attraverso un’accurata selezione di opere - oli e disegni - che svelano il Guttuso uomo, artista, intellettuale, politico e scenografo. Ogni lavoro esposto mostra un lato pubblico o privato della sua vita. Dalla sua nostalgia per la Sicilia (paesaggi isolani) al suo trasferimento a Roma (i suoi “tetti”); dai suoi affetti/amori (i ritratti della moglie, di uomini politici con cui aveva rapporti personali oltre che professionali) all’eros (i nudi di modelle). E ancora, al suo impegno politico palesato nelle sue nature morte e nelle tele dal taglio storico in cui racconta le battaglie per l’uguaglianza sociale. Infine, la sua prolifica produzione di scenografie per il teatro, e la cospicua collezione di bozzetti dei costumi di scena, risalente al decennio che va dagli anni ’60 ai ’70.

Lo spazio che la ospita è parte integrante della mostra. Entrando al Museo Civico di Noto - Ex Convento di Santa Chiara, lo spettatore si ritrova ad ammirare insieme ai reperti antichi custoditi a regola d’arte all’interno del museo, le opere di Renato Guttuso. Circondati dagli antichi resti, si potrà “camminare” dentro la vita del grande artista siciliano ammirando i suoi dipinti, sopra passerelle che rendono possibile l’unione tra passato e presente, attraverso un percorso culturale unico, concepito come un’esperienza formativa a 360 gradi.

La mostra è visitabile tutti i giorni, dal lunedì alla domenica, fino all’11 ottobre.

Se invece siete ancora a casa vi ricordiamo che la nostra galleria a Reggio Emilia è aperta per tutto il mese di luglio.

Venite a trovarci per prendere una boccata d’aria fresca dall’afosa routine della settimana!


Archivio news